Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Barry Sheene’

barry sheeneUno dei viaggi più originali che ho mai fatto è stato poco dopo l’11 settembre. Dovevo prendere un aereo da Londra a Roma, ma incontrai all’aeroporto l’indimenticabile Barry Sheene, il due volte campione del mondo di motociclismo, che stava andando a Dublino.

Cambiai subito la mia destinazione per Dublino perchè sapevo che Sheene avrebbe fatto impazzire i metal detector e gli uomini della sicurezza avendo più di 40 placche metalliche nel corpo a causa degli incidenti che aveva avuto in carriera. Era uno spettacolo che non potevo perdermi, ho sempre avuto un debole per le situazioni border-line.

In quei mesi dopo l’11 settembre i controlli erano severissimi, partimmo con due ore di ritardo, Barry sarà passato almeno 30 volte nel metal detector e sorrideva come un matto. Volutamente non si era portato il certificato medico che dimostrava l’origine di quelle placche.

Diedi 500 euro a una signora irlandese per cedermi il suo posto vicino a Barry. In quell’ora di volo mi ha raccontato che aveva cominciato a correre con delle vecchie Norton nella periferia di Londra, che ai suoi tempi si rischiava la vita a ogni curva e che la cosa migliore della sua vita erano state le donne e non le motociclette.

Quando arrivammo a Dublino, mi sembrava banale chiedergli un autografo e allora gli diedi il numero di telefono di una mia amica londinese e gli feci l’occhiolino. Lui sorrise e mi diede il numero di una sua amica italiana. Non l’ho mai chiamata e non so se lui abbia mai chiamato la mia amica. Ci scambiammo i numeri delle nostre amiche e non i nostri perchè entrambi sapevamo che non ci saremmo mai più rivisti.

Dopo un paio di anni morì per un tumore. Forse un giorno dimenticherò le sue vittorie, ma non potrò mai dimenticare quel sorriso beffardo che seminò il panico nell’aeroporto di Heathrow.

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: