Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘btp’

Gli indicatori vanno e vengono come le belle stagioni. Una volta si usava il Pil per rappresentare la ricchezza prodotta da un paese o il reddito per indicare lo stato di salute economica di una persona.

Qualche temerario, con solide basi di macro-economia, si spingeva addirittura ad utilizzare il tasso di inflazione per segnalare la perdita di potere d’acquisto della moneta.

I tempi sono cambiati e ormai tutti questi indici sono acqua passata. Adesso c’è lo spread, pardon il Signor Spread.

Tutti parlano di spread, anche quella vecchia volpe del mio salumiere per giustificare l’aumento dei prezzi.

Lo spread è diventato il convitato di pietra di qualsiasi discussione! (altro…)

Read Full Post »

La storia si ripete ciclicamente e a volte anche cinicamente, assegnando ad alcuni paesi un ruolo di tragico crocevia.

E’ il caso della Germania che fu la causa della seconda guerra mondiale, il maggiore artefice dell’unione europea e oggi è, forse, il maggior ostacolo all’uscita dalla crisi.

Sembrerà paradossale incolpare la locomotiva d’europa di essere un ostacolo alla risoluzione della perdurante crisi finanziaria, ma non sempre le cose sono come sembrano e per spiegarlo, partiamo dalla fine.

Ad oggi la Germania è il paese con il tasso di crescita più elevato, una stabilità politica invidiabile, la cosiddetta Grosse koalition guidata da Angela Merkel regge meglio del previsto, e una capacità di fare sistema che nessun paese europeo è in grado di eguagliare.

Ma la Germania si trascina da tempo due virus in fase incubazione: i costi dell’unificazione a est sono stati più alti del previsto e non hanno gerato i risultati auspicati e l’ingresso nell’euro è stato, fino ad oggi, un costo più che una risorsa per i tedeschi. (altro…)

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: